Menu
  • CARTA DEI DIRITTI DEL DISABILE

  • CARTA DEI SERVIZI

  • GUIDA AI FAMILIARI

  • L’AMBITO EDUCATIVO: IL MODELLO SCIENTIFICO

  • LE NOSTRE ATTIVITÀ

  • La brochure del centro in formato pdf

C.D.D. “Sant’Alberto” (20 posti), atto di accreditamento: D.G.R. n. VIII/2227 del 29/03/2006

Finalità
  • Accogliere ospiti del territorio, di età superiore ai 18 anni, con disabilità grave e medio-grave, in regime semiresidenziale, dal lunedì al venerdì. In casi eccezionali potrà essere accolto un minore;
  • mantenere e sviluppare le capacità personali, incidendo positivamente rispetto alla qualità della vita;
  • promuovere il benessere esistenziale del disabile;
  • mantenere il disabile all’interno del proprio nucleo familiare;
  • integrazione socio-educativa attraverso la realizzazione di varie attività.
Modalità di ammissione

La richiesta di inserimento in C.D.D. composta da relazione sanitaria del M.M.G., del medico specialista o referente della struttura dove si trova l’interessato, ulteriore documentazione clinica significativa (esami medici, visite specialistiche), dalla relazione sociale dell’Assistente sociale di riferimento, può essere inoltrata alla struttura direttamente dai familiari, dal tutore o AdS, dai Servizi Sociali del Comune di residenza o di Servizi specialistici.

Le richieste di inserimento in C.D.D. sono valutate dall’equipe multidisciplinare dell’Istituto costituita da: Responsabile sanitario e Psichiatra, Direzione, Assistente Sociale.

Retta

Il costo del servizio, determinato dall’Ente gestore, in via ordinaria annualmente, è coperto dalla quota sanitaria, garantita dalla Regione Lombardia per il tramite dell’ATS Valpadana, e dalla retta socioassistenziale, a carico dell’ospite, del familiare o del Comune, in base ai singoli regolamenti comunali. Per il 2018 il costo a carico dell’ospite è di 37 € giornalieri per il distretto di Crema e 48 € giornalieri per chi è fuori distretto.

Modalità di fatturazione della retta

Per quanto concerne gli inserimenti di soggetti residenti nei Comuni del Distretto di Crema, esiste un accordo con l’Ufficio di Piano di Crema che prevede la fatturazione diretta a “Comunità Sociale Cremasca”, che successivamente chiederà la quota ai singoli Comuni. Il Comune di residenza potrà eventualmente rivalersi sulla famiglia in base al regolamento comunale in vigore.

Per quanto concerne gli inserimenti di soggetti residenti fuori dal Distretto di Crema gli accordi per l’inserimento e il pagamento della retta vengono definiti con il Comune di residenza e/o con l’Ufficio di Piano competente.

Si precisa che le modalità di fatturazione potrebbero subire variazioni sulla base degli accordi o convenzioni effettuate periodicamente con gli Enti invianti.

Prestazioni comprese nella retta

La retta relativa all’inserimento nel C.D.D. è onnicomprensiva di tutte le prestazioni erogate, in particolare:

  • pranzo;
  • merenda;
  • bevande;
  • uscite periodiche (in misura variabile e compatibilmente con le condizioni dell’ospite);
  • le attività elencate nel paragrafo 5 (a seconda dei P.I. personalizzati degli ospiti).

Prestazioni non comprese nella retta

  • il servizio trasporto da casa alla struttura e viceversa (generalmente è il Comune di residenza o i familiari che organizzano e gestiscono il trasporto degli ospiti);
  • quanto altro non citato sopra.

Assenza ospiti

Le assenze per malattia sono da comunicare entro 24 ore. Il Centro è munito di appositi moduli in distribuzione presso il Centro stesso; per le assenze fino a 3 mesi: pagamento della quota assistenziale per intero con decurtazione del costo del pasto a garanzia del mantenimento del posto.